Un altro blog di Pieru?

pieru che in Finlandese rende l’idea …

L’aereo sorridente

E poi c’è chi dice che visitare un museo è noioso: lo dicono perchè non hanno mai visitato un museo aeronautico, oppure non hanno mai visto un aereo sorridere, come quello della foto. Se poi consideriamo che l’aereo della fotografia sta sorridente con il “culo” vi sfido davvero a non sorridere!

Annunci

Mag 15, 2019 Posted by | Ridere | , | Lascia un commento

I musei di Torino

Museo_Egizio_di_Torino-631_oTorino è sicuramente la città italiana con il maggior numero di musei artistici, storici e scientifici. Vi sono quattro musei nazionali (Museo del cinema, Museo dell’Automobile, Museo della Montagna, Museo del Risorgimento) e numerosi altri musei di rilevanza nazionale ed internazionale come il Museo Egizio, l’Armeria Reale, il Museo d’Arte Orientale, il Museo dell’Astronomia e Planetario, il J-Museum e il Museo dello sport.

Alcuni musei sono stati ampliati e rinnovati negli ultimi anni (ad esempio il Museo del Cinema, il Museo Egizio ed il Museo dell’Automobile) o sono in corso di rinnovamento: tra questi, il Museo di anatomia umana Luigi Rolando, il Museo di antropologia ed etnografia, ed il Museo di antropologia criminale Cesare Lombroso, che verranno unificati in un unico Museo dell’Uomo, all’interno del “Palazzo degli Istituti Anatomici” di corso Massimo d’Azeglio.

Molto importanti sono le collezioni artistiche della città: vi si trovano infatti opere di Leonardo da Vinci, Antonello da Messina, Beato Angelico, Andrea Mantegna, ma anche di Van Eyck, Rembrandt, Van Dyck. Per l’arte figurativa è da citare la Galleria Sabauda (una delle più importanti pinacoteche d’Italia), che ospita dipinti per il periodo che va dal XII al XVIII secolo. Per l’arte moderna e contemporanea vi sono la GAM – Galleria Civica di Arte Moderna e Contemporanea, (il secondo museo di arte moderna in Italia, con 5.000 dipinti e 400 sculture), il Museo Civico d’Arte Antica di Palazzo Madama, la Fondazione Sandretto Rebaudengo contenente esposizioni degli artisti contemporanei provenienti da tutto il mondo e la Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli e la Fondazione Merz. Considerando che la vicina Rivoli ospita nell’omonimo castello il Museo d’Arte Contemporanea, Torino può essere considerata come il più importante polo museale italiano per l’arte contemporanea.

Le collezioni di arte antica, la cui raccolta fu iniziata dal duca Emanuele Filiberto I nella seconda metà del Cinquecento, sono conservate nel Museo di antichità, che raccoglie anche le principali testimonianze archeologiche piemontesi dal Paleolitico al Tardo Medioevo. Dal Museo di Antichità furono separate, negli anni quaranta del Novecento, le collezioni egizie che costituirono il Museo Egizio, il più importante d’Europa (nonché il più antico al mondo), in quanto custode della seconda collezione di arte egizia del mondo per vastità e importanza dopo quella del Museo del Cairo.

Inoltre, l’apertura del MAO – Museo d’Arte Orientale nel dicembre 2008 ha permesso di ospitare ricche collezioni provenienti dal Vicino Oriente, dall’India, dalla Cina e dal Giappone, oltre che dall’Asia Centrale.

La Fondazione Accorsi è una ricca collezione privata, ora aperta al pubblico, di opere collezionistiche. Mostre temporanee di rilievo si tengono a Palazzo Bricherasio e a Palazzo Madama.

Importanti sono poi dal punto di vista storico il Museo Nazionale del Risorgimento Italiano, presso Palazzo Carignano, e il Museo Nazionale della Montagna, presso il Monte dei Cappuccini, sulla riva destra del Po. Testimonianze della storia di Torino sono a disposizione presso l’Istituto Storico della Resistenza che gestisce inoltre il Museo diffuso della Resistenza, della deportazione, della guerra, dei diritti e della libertà.

Per quanto riguarda le scienze, è sicuramente da ricordare il Museo Regionale di Scienze Naturali, tra i maggiori in Italia dello specifico settore, e il Museo della Sindone, che illustra al visitatore le scoperte scientifiche sul telo sindonico.

Da ricordare, il Museo dell’Astronomia e Planetario di Torino, che sorge accanto dell’Osservatorio astronomico di Torino di Pino Torinese, cittadina collinare nei pressi immediati del capoluogo piemontese.

Tra le curiosità, infine, è la preparazione di un Museo del cioccolato che sarà allestito nel quartiere storico di Porta Palazzo.

novembre 5, 2014 Posted by | Italia | , , | Lascia un commento