Un altro blog di Pieru?

pieru che in Finlandese rende l’idea …

L’abito e il monaco

Avete presente il detto “l’abito non fa il monaco”, giusto? Sono sempre stato un sostenitore di questa massima, mi son sempre detto che la sostanza è più importante della forma e che, nel caso concreto, un sito internet con ottimi contenuti emerge sempre, anche se ha una grafica di merda.

Bene, io avevo ragione e il resto del mondo torto: questo sito ne è un esempio concreto e posso dirlo con cognizione di causa visto che ho partecipato alla sua creazione. Adesso giace abbandonato nelle mani di gente che non saprebbe distinguere uno scavo archeologico da un pozzo artesiano ma all’epoca il sito era ricchissimo di contenuti: c’era tutto quello che avreste desiderato sapere sull’arte a Roma. Non solo musei e pinacoteche ma anche mostre ed eventi, tutto quanto legato all’arte.

Ebbene il sito è stato pubblicato con una grafica di merda, ha fatto schifo e immagino che continui ad avere 0 visitatori al mese.

Io avevo ragione, è il resto dell’universo che sbaglia. Ovviamente.

Annunci

giugno 29, 2016 Posted by | Siti | , , , | Lascia un commento

Directory per adulti

Nasce una directory per adulti, un “nuovo” esperimento, nuovo almeno per me! Di nuovo c’è il CMS utilizzato (si tratta di Arfooo, che non conoscevo e che ha alcune caratteristiche decisamente interessanti) ma soprattutto l’argomento. E’ una vita che mi occupo di recensire siti, per un motivo o per l’altro e nella maggior parte dei casi si tratta di siti legati al turismo. Bè volete sapere la verità?  E’ una noia mortale: i siti turistici sono tutti uguali, i siti degli alberghi si assomigliano tutti e quelli dei cosiddetti “portali informativi” sono solo dei contenitori delle stesse cazzate che si vedono in mille posti diversi. Le stesse foto, le stesse descrizioni in mille siti diversi e tutti con un solo e unico scopo: farvi prenotare una camera, un volo o una macchina a noleggio.
Nel porno c’è ancora spazio per essere creativi, ho visto cose, idee, soluzioni che i siti “puliti” nemmeno si sognano. Il porno è sempre stato più avanti, c’è solo da imparare.

luglio 12, 2011 Posted by | Siti | 1 commento

Le statue parlanti di Roma

A Roma ci sono sei statue che per più di quattro secoli hanno reso dura la vita ai papi, alla Curia e alle famiglie più potenti. La più famosa delle sei è quella del Pasquino, datata al 3 secolo a.C. (probabile un busto di Menelao che sorregge Patroclo)che il cardinale Oliviero Carafa posizionò all’angolo di Palazzo Braschi (oggi piazza del Pasquino)nel 1501. Il Cardinale stesso decise per primo (non si sa bene perchè) di attaccare sulla statua una sua composizione in versi. Non volendo diede inizio ad una tradizione che ha reso famoso Pasquino in tutta la città. Gli accademici versi del Carafa furono ben presto seguiti da anonime composizioni satiriche che prendevano di mira l’amministrazione pubblica. Gli autori delle pasquinate non venivano mai presi dalla vigilanza. Le altre cinque statue, in diverse parti della città, sono: il Marforio Capitolino, nel cortile dei Musei Capitolini; Madama Lucrezia in piazza San Marco; l’Abate Luigi, in piazza Vidoni; il Facchino in via Lata; il Babuino nell’omonima strada.

febbraio 11, 2010 Posted by | Siti | Lascia un commento

Savonarola

Nato a Firenze nel 1452, anche se preso dall’attività politica, il Savonarola disgustato dalla corruzione e dalla decadenza del costume espresse apertamente l’esigenza di rigenerazione del clero varcando però i limiti di ciò che era “lecito” ad un religioso e si scontrò così con Papa Alessandro VI, a cui rimproverava i corrotti costumi. Egli, inizialmente, gli proibì di continuare nella sua attività predicativa (tutto ciò accadde nel 1495): ma la sfida lanciata dal domenicano non fu così facilmente vinta perché il Savonarola osò disubbidire all’ordine papale, la quale colpa gli costò, due anni dopo circa, la scomunica e l’appellativo di “eretico”. La situazione non peggiorò solo dal punto di vista “religioso” ma anche politico, in quanto, anche se appoggiato dai “Piagnoni”, i suoi nemici, tra cui ricordiamo i Bigi (fautori dei Medici), gli Arrabbiati (la parte più intransigente dell’antica oligarchia) e i Compagnacci (gli insofferenti del suo rigorismo morale) seppero seminare il malcontento tra i Fiorentini che erano stati minacciati dal Papa di interdetto. Poiché non si era sottoposto alla sfida della prova del fuoco, accettata in suo nome da un suo seguace, Fra’ Domenico Buonvicini da Pescia, il popolo si ribellò e nel 1498 diede l’assalto a San Marco durante il quale il Savonarola venne catturato ed in seguito torturato e sottoposto a ben tre processi, a cui erano presenti alcuni inviati papali, insieme con Fra’ Domenico e un altro confratello, Silvestro Maruffi.
Al termine di tutto ciò il Domenicano fu condannato per eresia ed impostura ad essere impiccato ad una croce e bruciato: tale sentenza fu eseguita nel maggio dell’anno stesso nella Piazza della Signoria e le sue ceneri vennero sparse in Arno.

dicembre 11, 2009 Posted by | Siti | Lascia un commento

Centro estetico

Nella mia prossima vita voglio fare un lavoro diverso. Voglio gestire un centro estetico, sembra una cosa decisamente divertente e soprattutto poco stressante.

La gente cerca un centro estetico a Milano per la ceretta, il massaggio anticellulite, la maschera di bellezza ma soprattutto per rilassarsi; a volte fanno un salto in un centro di questo tipo subito dopo aver lasciato l’ufficio e prima di tornare a casa, a volte fanno una scappata in pausa pranzo, soprattutto per una lampada veloce.

Il centro estetico punta di diamante sul suo sito mette in vendita prodotti di cosmesi e salute, realizzati da un laboratorio specializzato in grado di creare prodotti di sicura efficacia su ricette esclusive.

settembre 7, 2009 Posted by | Siti | Lascia un commento

Sexy shop

negozi per adultiUn sito in cui si parla di sexy shop deve per forza essere zozzo? Per carità, lo so benissimo che si parla soprattutto di falli di gomma e altri attrezzi analoghi ma, sinceramente, dov’è il problema?
Il sito in questione è una specie di directory. Tanto per capirci una specie di “pagine gialle” solo che invece di elencare tutti i negozi e le attività commerciali elenca solo ed esclusivamente i sexy shop.

A me non pare una cosa così scabrosa anzi, mi sono divertito a farlo!

giugno 15, 2009 Posted by | Siti | | Lascia un commento

Dietro le quinte

zerodelta.net

zerodelta.net

Sicuramente la maggior parte dei miei fan sa che una bella fetta del mio lavoro è dedicata a questo sito, la mia creaturina. Per carità, non è che faccio tutto io, però ci investo parecchio del mio tempo e delle mie energie e tutto sommato somiglia a quello che vorrei che fosse.

Dietro un sito di queste dimensioni c’è un lavoro decisamente pesante e ogni aggiornamento si rivela spesso un incubo. Per esempio l’ultima modifica è stata decisamente rivoluzionaria, abbiamo modificato la grafica, il motore che impagina i contenuti online, una bella fetta del back-end e (non ci facciamo mancare niente) abbiamo pensato di modificare al volo una bella fetta dei contenuti.

Dopo mesi di lavoro al momento del rilascio c’erano un sacco di errori. Non c’è niente da fare, nonostante mille, diecimila test quando si va “live” spunta sempre fuori qualcosa che non va, sembra essere una maledizione. E di cose che non andavano ce ne erano parecchie, url sbagliate, 301 che non funzionavano ma soprattutto il sito era di una lentezza esasperante.

Piano piano le cose sono andate a posto, quello che manca è il tempo per fermarsi e darsi una pacca sulle spalle, magari allo specchio, per dire: “bel lavoro”.

maggio 30, 2009 Posted by | Siti | , | Lascia un commento

Guida di viaggio

Tra gli scheletri nell’armadio ne ho trovato un altro davvero carino. Ovviamente carino solo ed esclusivamente per me, per qualsiasi persona sana di mente non può che essere una ciofeca di sito. Guidadiviaggio è un altro dei siti aperti su altervista (se perderò le passord davvero non riuscirò mai più ad aggiornarli questi siti). Esteticamente lo si può definire semplicemente dicendo “non si può guardare” e i testi sembrano scritti in overdose da lsd. Di droghe in senso stretto non ho mai fatto un grandissimo uso ma in quanto a nicotina e caffeina ci davo dentro di brutto, e si vede!
Resta comunque divertente (ripeto, per me) leggere alcune cose cose scritte in fretta e furia. Furia da intendersi nel senso di “rabbia”. Erano ancora i tempi in cui cercavo di domare i motori di ricerca e cercavo di capire quello che facevo.  Per la serie non ci facciamo mai mancare niente c’è anche un’imperdibile sezione recensioni …. Ho rinunciato a capirli ma nel frattempo ho imparato ad ottenere qualche soddisfazione …

aprile 16, 2009 Posted by | Siti, turismo | Lascia un commento

Visitare Milano

Dato che sono in vena di confessare (vedi precedente articolo il primo sito) mi sputtano definitivamente con un altro paio di capolavori dei bei tempi che furono: il primo è …. visitare Milano, realizzato con un tema in dotazione con dreamweaver ancora ai tempi in cui un dominio su altervista aveva la sua bella potenza.  E’ talmente vecchio che potrei usare la classica scusa “ho perso le password” per giustificare il suo aspetto e soprattutto i suoi contenuti. Eppure, anche in questo caso, ci sono affezionato. Ricordo benissimo il momento delirante in cui l’ho fatto, il nucleo principale è stato fatto in un giorno e una notte per poi aggiungere qualche cosuccia successivamente. Altri tempi!

aprile 1, 2009 Posted by | Siti | Lascia un commento

Feticismo e feticisti

Sandali di Isabella

Sandali di Isabella

Feticismo e internet sono in genere un’accoppiata pericolosa nel senso che vengono subito in mente immagini truculente e zilioni di siti xxx. Non saprei come definire se non feticista una donna con un tale amore per le scarpe … eppure di donne con questa passione sembrano essercene veramente tante.

Le gambe che vedete sono quelle dell’autrice (posso testimoniarlo) per cui può permettersi di fare un sito non particolarmente bello e anche di aggiornarlo così poco.  Se ci mettesse un po’ più di impegno saremmo tutti più contenti.

febbraio 23, 2009 Posted by | Siti | Lascia un commento