Un altro blog di Pieru?

pieru che in Finlandese rende l’idea …

Lavori in corso

Chi si occupa di siti internet conosce perfettamente il problema: il pericolo della pagina lavori in corso. La metti lì, in attesa che il cliente si degni di darti qualche contenuto o qualche specifica su cosa pubblicare e come. Passano i mesi e la pagina è ancora lì.

Poi qualcuno guarda il sito, scopre che lo hai fatto tu e ti dice: ammazza che siti di merda che fai!

Sì, come no, come se potessi fare tutto io!

Annunci

giugno 26, 2019 Posted by | internet | | Lascia un commento

Magia!

magiaCi sono alcune cose che funzionano per magia. Una di queste è internet o meglio, alcune cose che funzionano con internet. Per esempio chi paga? Perchè deve essere tutto gratis? Esempio numero uno: tanti anni fa mia nonna mi chiese come funziona internet. Dopo una piccola dimostrazione (eravamo nell’epoca dei modem e di netscape navigator) ha iniziato a farmi una serie di domande e una delle più astute era “chi paga?”. Le avevo appena spiegato che ci stavamo collegando a un sito ospitato su un computer dall’altra parte del mondo e lei non era convinta del fatto che noi stessi spendendo solo il costo di una telefonata urbana.

Più recentemente, con persone anche giovani e di media intelligenza i dubbi rimangono. Facebook: chi paga? Possibile che non sia chiaro il fatto che, se non ti chiede soldi, significa che sei tu la merce di scambio? Pensate davvero che quei ridicoli banner bastino a pagare server, programmatori, decine di dirigenti e ingegneri strapagati?

Ultimo esempio (contrario). Vado in edicola e compro il giornale: vorrei il Corriere della Sera. 2.50, oggi c’è il supplemento salcazzo, ecco a lei, grazie arrivederci.

http://www.corriere.it: mi chiede 10 euro al mese (o 100, o un solo euro all’anno, poco importa): abbandono il sito e corro subito su repubblica.it, brontolando a bassa voce contro l’avidità del mondo.

I conti qualcuno li deve pagare, non esiste la magia.

dicembre 5, 2015 Posted by | internet | , | Lascia un commento

Copsi

copsiCoca cola più pepsi. Anzi coca. Anzi pepsi.

L’importante è avere le idee chiare e non provare a confondere il potenziale cliente.

Vale anche per i siti internet, se fate un sito porno va benissimo, niente in contrario ma non cercate di spacciarlo per qualcosa di diverso se non volete fare incazzare qualcuno. Qualcuno che magari si arrabbia davvero e segnala la cosa a google, che è peggio che una denuncia alla polizia postale.

febbraio 4, 2015 Posted by | internet, Markettting | | Lascia un commento

Il successo su internet

gattinoPer avere successo con il proprio sito su internet bisogna avere coraggio e perseveranza. Osare percorrere strade inesplorate, lavorare tanto, tantissimo. Rinunciare alle partite, ai fine settimana, alle ferie, rinunciare a tutto il tempo libero e al sonno per lavorare al blog. Cercare di scrivere articoli interessanti, impostare un piano editoriale e scrivere, scrivere tanto, tantissimo, anche quando non legge nessuno, anche quando nel blog non c’è nessuno che commenta, anche dopo due anni di lavoro.

Pian piano il successo arriva, cominciano ad arrivare gli accessi e con questi i ricavi. 2 euro al mese, poi diventano 8, poi 10 e poi pian piano cominciano a diventare una cifra degna di essere presa in considerazione, 100, 200, 1000 euro al mese.

Poi arriva google e decide che il vostro sito è una ciofeca e non merita le attenzioni dei suoi utenti, le visite precipitano e i ricavi tornano a 5 euro al mese, proprio quando voi avevate iniziare a sentire il profumo dei soldi, proprio quando avevate anche pensato a come investire quei ricavi che cominciavano a sembrare certi.

E’ in quel momento che capite di esservi inerpicati su un terreno estremamente pericoloso, c’è solo da sperare che nel frattempo non abbiate dato le dimissioni dal vostro odiato posto di lavoro.

dicembre 15, 2014 Posted by | internet, seo | | Lascia un commento

Buon anno!

sinofskyBuon anno e buon 2014 a tutti! Dopo mesi, anni, decenni di abbandono su questo blog un articolo che vi cambierà la vita: un po’ di previsioni fatte da un guru ovvero uno di quelli che le spara grosse in ambito tecnologico. Nell’articolo linkato il guru caccia un po’ di previsioni su quello che succederà nel 2014, la cosa divertente sarebbe non tanto leggere oggi l’articolo ma segnarsi da qualche parte la pagina, rileggere l’articolo tra un anno e mandare una mail a questo guru.

gennaio 11, 2014 Posted by | internet | Lascia un commento