Un altro blog di Pieru?

pieru che in Finlandese rende l’idea …

Buon 4 luglio, america

4luglioCi sono poche feste più americane del 4 luglio. Voglio dire, sappiamo tutti più o meno cos’è, lo abbiamo imparato in anni e anni di film e telefilm americani. Sappiamo delle bandiere e dei fuochi artificiali, sappiamo che ha a che fare con l’indipendenza e coi militari.

Mi chiedo se non sia in atto una guerra, combattuta con armi diverse da quelle usate nei conflitti precedenti e, in questo caso, mi chiedo chi stia vincendo.

Mentre noi povere formichine ci affanniamo per sopravvivere, provando a proteggere almeno la famiglia, potrebbe essere in corso una guerra economica. Meglio che avere a che fare con una guerra con fucili, pistole e bombe termonucleari, per carità ma sempre di guerra si tratta e come in tutte le guerre ci sono i caduti.

Non ci saranno i cimiteri dei veterani, per fortuna, ma mi chiedo se tanti posti di lavoro perduti non facciano parte dei danni collaterali di questa guerra di cui probabilmente nessuno ha più il controllo, non è stata iniziata da nessuno in particolare e niente sembra in grado di fermarla.

Annunci

luglio 4, 2015 Posted by | guerra | Lascia un commento

Maschere antigas

Maschere antigasIn Inghilterra, durante la Seconda Guerra Mondiale le donne inglesi dovevano essere pronte in caso di attacco col gas da parte dei nemici. Proteggere se stesse e i loro pargoletti…

marzo 19, 2014 Posted by | guerra, Ridere | Lascia un commento

Milano bombardata

Milano venne duramente colpita dalla guerra. Uno studio afferma che alla fine della Seconda Guerra Mondiale circa l’80% degli edifici del territorio cittadino erano stati danneggiati, soprattutto in seguito ai disastrosi bombardamenti alleati del ’42 e ’43.
Il centro storico, la Scale e la Galleria Vittorio Emanuele erano ridotte in macerie. Anche le industrie erano state severamente colpite, soprattutto la Pirelli, la Breda, la Falk e l’Alfa Romeo.
Subito dopo il conflitto cominciarono i lavori di ricostruzione e già nel ’46 venne inaugurato il nuovo teatro Alla Scala. Nel ’55 venne costruito il grattacielo Pirelli e dagli anni settanta la metropolitana è diventata uno dei simboli della città.

gennaio 11, 2010 Posted by | guerra | Lascia un commento

La Regia Marina

Come dice il mio saggio padre io eccello in una cosa: la capacità di automettermi nella merda. In parole ricche lui si riferisce al fatto che io prendo sistematicamente impegni superiori a quello che le mie forze riescono a mantenere, soprattutto nella vita privata. Ancora una volta ho avuto la dimostrazione di quanto ha ragione: un paio di anni fa ho deciso di creare un sitino sulla Seconda Guerra Mondiale in cui riversare (per diletto) un po’ del materiale che ho raccolto in questi ultmi 40 anni. Una cosa wiki-style, per intenderci. Una cosetta da niente. Ho deciso di cominciare a creare una scheda per ogni mezzo della Regia Marina. Ogni scheda per ora ha al massimo una riga, le settimane passano, io inserisco ma non se ne vede la fine.
Probabilmente morirò molto prima di riuscire a completarlo …

Mag 13, 2009 Posted by | guerra | Lascia un commento

Seconda Guerra Mondiale

TigreNon tutti hanno gli stessi interessi per cui immagino che molti mi prenderanno per il culo sapendo cosa ho fatto in questi giorni di pseudoferie … Mi sono buttato a corpo morto per portare avanti un sito, interamente dedicato alla Seconda Guerra Mondiale.
Ho una quantità di documentazione notevole, raccolta in trenta anni di interesse. Diapositive, fotografie, libri … di tutto e vorrei riuscire a fa convergere tutto in quel sito. Per lo sviluppo del sito sto usando lo stesso software di wikipedia ma vorrei fare qualcosa di diverso. Analizzare i mezzi, i fatti e le persone nel modo più “asettico” possibile, senza nessun tipo di commento. Stiamo parlando del più grande conflitto di tutti i tempi per cui la cosa non è semplicissima ma comincerò dalle schede tecniche di aerei, navi e carri armati per poi passare alle biografie dei protagonisti.
Fatto questo probabilmente avrò più di ottanta anni, vedremo quello che succederà.
Quello che vedete nella foto è un carro tigra tedesco, imbrattato con una vernice bianca per renderlo meno visibile nel paesaggio innevato. Non ho la minima idea di dove sia stata scattata la foto, tutto lascia pensare al fronte russo nell’inverno del 44.

dicembre 26, 2007 Posted by | guerra | , | Lascia un commento