Un altro blog di Pieru?

pieru che in Finlandese rende l’idea …

Short S.29 Stirling

Lo Stirling fu il risultato della specifica B.12/36 emessa dall’Air Ministry britannico. Con questa richiesta il ministero intendeva acquisire un velivolo capace di trasportare un carico bellico, composto da bombe da 227 (500 lb) e 907 kg (2.000 lb). Doveva poter trasportare 3.600 chili di carico bellico su una distanza di 4.800 km o un raggio di azione di 3.600 km con un carico di 6.350 kg. La velocità del velivolo doveva essere di 370 km/h ad una quota di 4.500 m. Il velivolo doveva essere dotato di tre torrette difensive – anteriore, caudale e ventrale – armate con due mitragliatrici da 7,7 mm. L’equipaggio doveva essere composto da sei persone. Il peso massimo del nuovo aereo era ipotizzato nell’ordine dei 21.773 kg ma poteva arrivare ad un massimo di 24 865 kg nel caso venisse effettuato un decollo assistito. Il ministero precisò anche che l’apertura alare massima consentita doveva essere di 100 ft (30,48 m). Questa richiesta non era dovuta tanto alla necessità di ricoverare il velivolo negli hangar allora disponibili, come spesso ritenuto, ma piuttosto alla volontà di limitare il peso totale del velivolo e di migliorare le prestazioni in decollo, riducendo la corsa necessaria, ed in atterraggio in modo da far operare il velivolo dalle piste allora esistenti; inoltre, si voleva anche facilitare il transito dell’aereo sui raccordi aeroportuali.

Alla richiesta B.12/36, che fu inviata a 19 ditte, risposero con un proprio progetto la Short, la Supermarine, la Armstrong e la Withworth. Vennero scelti quelli della Supermarine e, come soluzione di scorta, quello della Short. Il ministero autorizzò il passaggio alla fase successiva ordinando la costruzione di due prototipi per ogni progetto. Per la Short questo nuovo velivolo rappresentava il primo aereo terrestre che realizzava dai tempi degli Scylla e Syrinx dei primi anni trenta e, in assoluto, il primo progetto di velivolo dotato di carrello retrattile. Il progetto venne anche supervisionato da Arthur Gouge, allora capo progettista della società.

Il velivolo presentato dalla Short, designato ufficialmente con la sigla S.29, aveva inizialmente una apertura alare di 34,12 m (112 ft) e una lunghezza di 26,21 m. Come motori furono scelti i Napier Dagger. Il peso a vuoto era stimato in 17.280 kg che salivano a 24.085 a pieno carico. Sia l’adozione di motori non ancora testati che le dimensioni generali suscitarono forti critiche da parte del Ministero che richiese di riprogettare il velivolo. Il nuovo progetto fu presentato nell’aprile del 1937. L’apertura alare era stata ridotta, non senza dubbi da parte della ditta, a 99,1 ft (30,20 m). Vennero scelti come motori i Bristol Hercules e il carico bellico era composto da 7 bombe da 907 kg o da 28 da 227 kg. I pesi stimati del velivolo erano però saliti a 18.869 kg a secco e 27.034 a pieno carico.

La scheda dello Stirling su Wikipedia

giugno 9, 2021 Posted by | guerra, Storia | Lascia un commento

Calista Flockhart

Calista Kay Flockhart (Freeport, 11 novembre 1964) è un’attrice statunitense.

Studia recitazione alla Rutgers University, nel New Jersey. Dopo essersi laureata, lavora in vari teatri nelle contee di Cleveland, Louisville, Chicago e Houston. Dopo tre anni arriva a Broadway dove interpreta Laura in The Glass Menagerie di Tennessee Williams, per il quale riceve svariate candidature a diversi premi teatrali. Dal 2002 è legata sentimentalmente all’attore Harrison Ford, che ha sposato il 15 giugno 2010 in Nuovo Messico; a ufficializzare l’unione è stato il governatore dello Stato, Bill Richardson.

Ruolo importante è quello di Ally nella serie televisiva Ally McBeal, che la porterà alla ribalta non solo in patria ma in tutto il mondo. Dopo il grande successo ottenuto con questo show, Calista è tornata protagonista in televisione nel 2006, vestendo i panni di Kitty Walker nella serie drammatica Brothers & Sisters – Segreti di famiglia. Dal 2015 è nel cast della serie fantascientifica Supergirl con il ruolo di Cat Grant.

giugno 2, 2021 Posted by | Markettting | Lascia un commento

La zingara di una volta

Come gli attenti lettori del blog avranno capito da qualche mese nella sezione “storia” sto pubblicando immagini un po’ particolari. Si tratta di un gruppo di fotografie di bellissime donne, immagine prese all’inizio del secolo scorso.

Con qualche eccezione si tratta di donne comuni, non famose, che hanno in comune la grande bellezza. La donna della foto qui sotto è una zingara, suonatrice di mandolino.

maggio 26, 2021 Posted by | Storia | | Lascia un commento

Il sorriso del porcospino

Non sarà un animale domestico ma un riccio è un animale bellissimo. Avete mai visto un porcospino sorridere? No? Adesso sì

maggio 17, 2021 Posted by | Varie | , , | Lascia un commento

Consolidated B-24 Liberator

Il Consolidated B-24 Liberator era un bombardiere pesante quadrimotore ad ala medio-alta (adottò un tipo di ala conosciuto come ala Davis, stretta ed allungata, che divenne una sua caratteristica distintiva insieme alla doppia deriva di forma ovale).

Il B-24 venne inizialmente sviluppato e prodotto dall’azienda statunitense Consolidated Aircraft Corporation nella prima parte degli anni quaranta, e durante la guerra, fu costruito su licenza anche da altre aziende come Douglas, Ford e North American.

Il Liberator è stato uno dei bombardieri statunitensi più importanti. Terminò la guerra come l’aereo da guerra statunitense costruito nel maggior numero di esemplari nella storia: più di 18 000 esemplari.

Era, assieme al B-17 Flying Fortress, il bombardiere di punta dell’United States Army Air Force. Leggermente più capiente e veloce del B-17, il Liberator, però aveva una quota operativa più bassa e questo faceva sì che venisse colpito e abbattuto più di frequente, sia dall’antiaerea che dai caccia, nonostante il suo armamento difensivo, costituito da dieci mitragliatrici Browning M2 da 12,7 mm, lo rendesse una vera e propria fortezza volante.

I suoi comandi, tuttavia, erano pesanti da manovrare ed era impegnativo tenere il quadrimotore in formazione serrata. Inoltre, l’alta ala del tipo Davis risentiva pericolosamente degli atterraggi pesanti e degli ammaraggi, in quanto la fusoliera tendeva a spezzarsi.

La missione più nota dei Liberator fu quella contro i pozzi petroliferi di Ploiești, in Romania, del 1º agosto 1943, che si risolse in un disastro a causa della sequenza sbagliata delle ondate di attacco.

La scheda del B24 su Wikipedia

maggio 12, 2021 Posted by | guerra | , | Lascia un commento

Baby K

Se non la conoscete siete proprio vecchi…

Baby K, pseudonimo di Claudia Judith Nahum, è una cantante e rapper italiana. Si tratta dell’unica artista italiana ad aver ottenuto un disco di diamante dalla FIMI grazie al singolo Roma-Bangkok, realizzato insieme a Giusy Ferreri, che ha venduto oltre 500 000 copie nel paese.

Come si vede nella foto qui sotto le qualità di Claudia non si limitano alla musica.

maggio 5, 2021 Posted by | Musica | | Lascia un commento

Guerriera giapponese

La bellissima donna della foto qui sotto è una guerriera giapponese. La foto è stata scattata nel primo decennio del secolo scorso.

aprile 28, 2021 Posted by | Storia | | Lascia un commento

Boeing B-17 Flying Fortress

Il Boeing B-17 Flying Fortress (conosciuto anche come Fortezza volante) è un bombardiere pesante quadrimotore sviluppato negli anni trenta impiegato principalmente dalle United States Army Air Forces nelle campagne di bombardamento strategico diurno contro bersagli tedeschi di tipo industriale, civile e militare durante il secondo conflitto mondiale. La 8th Air Force (Forza Aerea) di base in Inghilterra e la 15th Air Force di base in Italia si unirono al Bomber Command (comando bombardieri) della RAF nell’Operazione Pointblank, per assicurare la superiorità aerea sulle città, le fabbriche e i campi di battaglia nell’Europa occidentale. Questa operazione era un preparativo per lo sbarco in Normandia. I B-17 parteciparono anche alle operazioni nel teatro del Pacifico della seconda guerra mondiale, dove condussero raid contro navi e basi aeree giapponesi.

Delle oltre 1,5 milioni di tonnellate di bombe scaricate dagli Stati Uniti sulla Germania e sui territori occupati durante il conflitto, ben 640 000 furono sganciate dai B-17. Diventato un’icona della potenza aeronautica alleata già durante il conflitto, si guadagnò la reputazione di essere un sistema d’arma molto efficace e affidabile in grado di difendersi da solo e rientrare alla base nonostante ingenti danni. Parecchie storie o foto di esemplari con svariati colpi di aerei da caccia o della contraerea nemica ma comunque in grado di volare non fecero altro che accrescere la sua leggenda nell’immaginario collettivo. Il B-17 è considerato il primo aereo ad essere prodotto in grandi quantitativi, e ad evolversi successivamente in numerose varianti.

Boeing B-17E. (U.S. Air Force photo)

aprile 14, 2021 Posted by | guerra, Storia | | Lascia un commento

Anne Hathaway

I lettori più intelligenti di questo blog avranno sicuramente capito di essere in pochi. Ci sono pochissimi lettori in questo sito e la cosa mi sta un po’ stufando.

Ho deciso quindi di togliermi i guanti bianchi e di usare il metodo più semplice per avere tante visite: pubblicare fotografie di belle donne. Cominciamo con una attrice super famosa: Anne Hathaway.

PS: che belle gambe!

aprile 7, 2021 Posted by | internet | | Lascia un commento

Filippina centenaria

La donna delle foto, se fosse ancora viva, avrebbe circa 120 anni. La fotografia infatti è stata scattata all’inizio del secolo scorso e ritrae una bellissima donna di Luzon, nelle Filippine.

marzo 31, 2021 Posted by | Storia | | Lascia un commento